Ricette del Mese

Ogni mese la Macelleria Al Corso vi offre delle ricette speciali preparate con gli ingredienti di stagione.


CARPACCIO MARINATO ALLO ZENZERO CON MANGO

IL CARPACCIO OTTENUTO DALLA POLPA DELLE NOSTRA CARNI DI LIMOUSINE O CHIANINA IN UNA VERSIONE SAPORITA ED ESOTICA.

 

Ingredienti per 4 persone:

 

200 gr. carpaccio manzo – 80 gr. zenzero fresco – 1  mango – olio extravergine di oliva – 1 mazzetto di rucola – sale – pepe

 

Preparazione :

 

Grattugiate lo zenzero, poi strizzate la polpa ottenuta in una garza o in un foglio doppio di carta da cucina, ottenendone così il succo. Mescolatelo con  50 gr. di olio, un pizzico di sale e un generosa macinata di pepe.

Mettete le fettine di carpaccio in una pirofila  e copritele con la marinata.

Lasciate riposare al fresco per 10 – 15 minuti; la carne si insaporirà senza cuocersi, perchè il succo di zenzero è meno acito del limone.

Sbucciate il mango e tagliatelo a dadini di media grandezza.

Preparate sul fondo del piatto un letto di foglie di rucola, adagiatevi sopra le fettine di carne, completate con dadini di mango e servite subito.

BATTUTA DI MANZO ALLO ZENZERO

PREPARATA TAGLIATA A COLTELLO DAI NOSTRI MACELLAI, CON LA CARNE DI FILETTO O POLPA MAGRA.

 

Ingredienti per 8 persone.

gr. 0.400 battuta di manzo – 80 gr. carota – zenzero fesco – olio extravergine di oliva – gr. 180 finocchio – e ravanelli – limone –  sale.

Preparazione :

Tagliate a fettine le carote  e il finocchio, tenendo da parte un po’ di barbine verdi.

Mondate i ravanelli e tagliateli in 8 spicchi. Sbucciate un pezzettino di zenzero e tritatelo molto finemente, mettetelo in una ciotola con 4 cucchiai di olio, il succo di mezzo limone, un pizzico di sale e il verde del finocchio tritato: mescolate  per ottenere una vinagrette.

Condite la carne e le verdure con la vinagrette e servite subito.

 

 

BRASATO AL BAROLO

Un secondo piatto ricercatissimo, che si prepara proprio utilizzando l’omonimo vino rosso del Piemonte, una ricetta ricca e succulenta da dedicarsi e da regalare agli ospiti durante le occasioni speciali.

Ingredienti:

1 kg manzo (cappello del prete, paletta, braciola, girello di spalla, punta di coscia) – 1 bottiglia di Barolo – 2 carote – 2 coste di sedano – 1 cipolla dorata – 1 spicchio d’aglio – 1 rametto rosmarino – 2 foglie di alloro – 4 grani pepe nero – 1 stecca cannella – 2 chiodi di garofano  –  15 gr burro – olio extrav oliva – sale.

Preparazione:

Pulite il sedano, la carota e la cipolla tagliateli a tocchetti grossi, infine mondate lo spicchio d’aglio.

In una capiente ciotola sistemate la carne, le verdure, e gli odori ( chiodi di garofano, grani di pepe, cannella, rosmarino, alloro.)

Coprite il tutto con il vino, stendete una pellicola trasperente sopra il contenitore e riponete in frigo per almeno 8 – 12 ore.

Trascorso il tempo scolate il tutto con un passino, (AVREMO FONDO E VERDURE SCOLATE) e asciugate la carne con della carta assorbente.

In una padella sciogliete una noce di burro nell’olio a fuoco medio, non appena il fondo sarà caldo aggiungete la carne e rosolatela a fuoco vivace, rigirandola affinché si formi la crosticina.

Dopo qualche minuto trasferite la carne e il suo fondo in una capiente pentola, scaldate un attimo a fuoco medio e unite  anche le verdure scolate, abbassate la fiamma e lasciate insaporire per 15 min.

A questo punto coprite fino a metà la carne con il vino di marinatura, salate: portate a bollore e poi chiudete con il coperchio, abbassate la fiamma e lasciate sbollire per 1 ora. Trascorso il tempo  rigirate la carne, aggiungete il resto del vino e cuocete per un altra ora. Se dovesse servire allungate con dell’ acqua calda.

Una volta cotta, trasferite la carne su un piatto coprendola con il coperchio.

Frullate con il mixer a immersione il fondo di cottura e le verdure  in modo da ottenere una salsa cremosa.

Affettate la carne e disponetela su un piatto di portata, coprite le fette con la salsa, il vostro Brasato è pronto!

Visto il prezzo del Barolo si possono usare anche altri vini purché rossi e corposi (Bonarda ,Nebbiolo, Barbera, Merlot) o allungare con acqua.

 

INVOLTINO DI MANZO CON CRUDO, RUCOLA E ZUCCHINE

Una ricetta facile, da cuocere pochi minuti, che ci porta verso l’estate.

 

Ingredienti per 4 persone :

12 fettine di polpa scelta di manzo sottili – 60 gr. di rucola – capperi – limone – olio extravergine d’oliva – 200 gr. zucchine  – 6 fettine di prosciutto crudo – prezzemolo – salvia – burro.

 Preparazione:

Tagliate a fiammifero le zucchine, saltatele velocemente in padella a fuoco vivo, con poco olio, lasciandole croccanti.

Battete le fettine di manzo in modo da allargarle senza romperle.

Lavate la rucola, eliminate i gambi duri e asciugatela.

Distribuite le zucchine saltate e la rucola sulle fettine di manzo, quindi arrotolate formando degli involtini.

Tagliatete le fette di prosciutto per lungo e mettete su ogniuna 1 fogliolina di salvia.

Avvolgete gli involtini nelle fette di prosciutto e fermatli con 1 stecchino

Scaldate in una padella 1 noce di burro, rosolatevi gli involtini, aggiungendo il succo e la scorza di mezzo limone i capperi e il prezzemolo tritati, per non più di 1 minuto.

Bagnate con 1 goccio d’acqua, mescolate e spegnete.

Spolverizzate con un trito di erbe aromatiche a piacere e servite.

 

 

Rotolo di agnello farcito

La primavera si avvicina ed è tempo di cambiare sapori: l’agnello, gustoso e tenero si presta a varie preparazioni semplici ma di grande successo. Il rotolo di spalla farcito è una di queste, che potrete trovare già preparato da infornare o solamente disossato  pronto per le  vostre preparazioni.

 

Ingredienti per 4/5 persone:

 

1 spalla di agnello disossata – 10 pistacchi – 5 mandorle – 1 spicchio d’aglio – sale pepe – olio extravergine di oliva –  50 gr. di burro – 1/2 bicchiere di vino bianco – 250 ml. brodo vegetale, un po di pangrattato.

 

Preparazione:

Tritate i pistacchi le mandorle e lo spicchio d’aglio. Stendete la spalla di agnello disossata, salate,pepate e cospargete il trito e una spolverata di pangrattato. Arrotolate e legate con spago da cucina,  aggiungendo dei rametti di rosmarino all’esterno del rotolo.

Rosolate in olio e burro e sfumate con il vino bianco. Abbassate la fiamma e versate un po’ di brodo:

Infornate a 200°, calcolando 30 min per ogni mezzo kg. di carne, ricordando di rigirare il rotolo durante la cottura e aggiungendo altro brodo se necessario.

Sfornate, fate intiepidire e togliete lo spago. Tagliate a fette e servite con lo squisito fondo di cottura.

 

RAGU’ D’ANATRA

Autunno, tempo di cibi che riscaldano il cuore, e riuniscono gli amici intorno alla tavola: uno di questi è il ragù d’anatra,che condisce con gusto, tagliatelle, fusilli, spaghetti,gnocchi,  magari fatti in casa.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

gr. 300 polpa d’anatra – 50 gr. fegatini d’anatra – 30 gr. sedano, carota – cipolla – 100 ml. vino rosso – 20 gr. burro – 200 ml. brodo vegetale – 1 spicchio d’aglio – 1 rametto rosmarino – 1 foglia di alloro – 2 foglie salvia – 1 rametto timo – 3 cucchiai olio extrav. d’oliva – sale e pepe.

 

Preparazione:

 

in una casseruola ,su un filo d’olio e burro, fate rosolare il sedano la carota la cipolla e lo spicchio d’aglio.

quando sarà tutto ben rosolato, aggiungete la polpa d’anatra tagliata a dadini e lasciatela rosolare finchè non abbia cambiato colore

a questo punto aggiungete anche i fegatini tagliati a pezzetti, e lasciate cuocere per altri 5 min.

sfumate quindi con il vino, regolate di sale e aromatizzate con alloro, pepe e il trito misto di erbe aromatiche.

bagnate ora con il brodo caldo e lasciate cuocere per oltre un ora a fiamma bassa.

 

 

OSSOBUCO ALLA MILANESE

Uno dei piatti più rinomati della cucina italiana, più specificatamente quella lombarda, di gran gusto e soddisfazione.

 

Ingredienti:

4 ossobuchi di vitello – 1 cipolla – 1 spicchio d’aglio – 1 limone – farina 00 – brodo vegetale – olio d’oliva – burro – vino bianco – 1 foglia d’alloro – sale e pepe – prezzemolo

 

Preparazione:

in una capiente pentola versiamo 3-4 cucchiai di olio d’oliva e una noce di burro: nel frattempo tagliamo finemente la cipolla e infariniamo bene i nostri ossobuchi.

quando il burro si sarà sciolto versiamo la cipolla tagliata e lo spicchio d’aglio.

facciamo imbiondire la cipolla a fuoco lento, togliamo lo spicchio d’aglio, mettiamo gli ossobuchi infarinati a rosolare nella padella, alzando la fiamma. Li giriamo  senza bucare la carne.

prepariamo in un padellino del brodo vegetale o di carne.

una volta rosolati, aggiungiamo un bicchiere di vino bianco e una foglia d’alloro e facciamo sfumare l’alcool, saliamo e pepiamo.

non appena il fondo di cottura inizia a imbrunire, aggiungiamo il brodo caldo fino a coprirli .

Appena raggiunge il bollore, copriamo lasciando un po’ di apertura per far uscire il vapore.

Cuociamo per un ora e mezza : a 5 min. dalla fine della cottura aggiungiamo un trito fatto con prezzemolo, aglio e la buccia di 1 limone.

La tradizione milanese vuole che questo piatto sia accompagnato con il risotto alla milanese o con della polenta.

 

 

LA CHIANINA da oggi nella nostra Macelleria!!

La Chianina è probabilmente la razza più antica al mondo; secondi Plinio il Vecchio discende direttamente dal bue preistorico.

La nostra carne Chianina deriva solo da esemplari che raggiunto un perfetto stadio di maturazione, tutti allevati e quindi certificati secondi i criteri del disciplinare IGP.

Questa carne è molto magra, ma estremamente gustosa, eccellente dal punto di vista nutrizionale.

Una grana finissima si abbina a impareggiabili caratteristiche dietetiche  e salutari.

Gli aspetti qualitativi di questa carne:

elevato contenuto proteico – basso contenuto di colesterolo ( 50 mg./100gr.)

ridotto apporto calorico(106Kcal/100gr.) – ricchezza di vitamina b12

carne molto magra e molto più  ricca di ferro delle carni bianche(1.6m/100gr.)

il 50% dell’ adipe (2gr./100gr.) e rappresentato dall’acido oleico e dall’acido linoleico – Omega3 (acido grasso essenziale), grassi quindi amici della salute ovvero lipidi polari capaci di aumentare la sintesi del colesterolo buono.

ritracciabilità, certezza della provenienza tutta italiana,valori nutrizionali eccellenti, gusto unico, tenerezza sono i buoni motivi per gustare questa carne.

 

 

ARROSTO DI VITELLO CON CHAMPIGNON

E’ finita l’estate ed ecco una facile ricetta quasi autunnale; l’arrosto di vitello con champignon può essere una valida alternativa alle scaloppine, non richiede contorno vista la presenza dei funghi, ma se proprio volete accompagnarlo con qualcosa preparate delle semplici patate lesse; il sughetto cremoso della carne le renderà comunque saporite.Si può anche realizzarlo con l’arista o la coppa di maiale.

INGREDIENTI:

600 GR. DI ARROSTO DI VITELLO- 500 GR. DI CHAMPIGNON – MEZZO LIT. DI LATTE – MEZZO BICCHIERE DI VINO BIANCO – UN MAZZETTO DI PREZZEMOLO – UNA NOCE DI BURRO – UN CUCCHIAIO DI FARINA – SALE E PEPE.

PREPARAZIONE:

Salate e pepate l’arrosto, in una casseruola mettete un cucchiaio di olio e una noce di burro.

quando si sarà sciolto il burro aggiungete l’arrosto e rosolatelo da tutti i lati a fuoco vivo

sfumate con il vino bianco, aggiungete il latte, abbassate la fiamma e coprite la casseruola

tagliate a fettine sottili i funghi, aggiungeteli alla carne e cuocete il tutto per 45 min.

a fine cottura aggiungete il prezzemolo finemente tritato, togliete la carne e i funghi dalla casseruola e tagliate l’arrosto a fettine

versate la farina per far addensare il sugo, quindi rimettete nella casseruola le fettine di arrosto e i funghi.

scaldatele nuovamente, lasciatele insaporire per  5 min. quindi servire in tavola.

questo piatto può essere preparato in anticipo e scaldato all’ultimo momento; il riposo nella salsa lo renderà ancora più saporito. Se dovesse addensarsi troppo basterà aggiungere un po’ si latte per scaldarlo.

 

 

pomodorini, manzo e acciuga

una facile, gustosissima e veloce  preparazione da gustare anche fredda.

Ingredienti per 8 persone(45 min.)

polpa di manzo macinata g. 250 – 16 pomodorini – 4 acciughe sott’olio – grana grattuggiato – basilico – olio extravergine di oliva – sale e pepe.

Preparazione:

tagliate via le calotte dei pomodorini, svuotateli della polpa che terrete da parte, salateli all’interno e lasciateli sgocciolare capovolti per 15 min.

Mescolate la polpa di manzo con 2 cucchiai di grana, 10 foglie di basilico e le acciughe, entrambi tritati, sale e pepe e tanta polpa dei pomodori quanta ne serve per dare al composto una certa morbidezza.

Farcite i pomodori con la carna, disponeteli in una pirofila o in una teglia e conditeli con un filo d’olio.

Infornateli a 170° per 20 minuti circa.